2009/05/27 – Il dopo Noemi-“papi”. Perché nessuno parla di P2, mafia e rapporti con il Vaticano?

L’affaire Noemi con allegato Gino Flaminio, l’affaire Mills e l’ormai palese follia di Berlusconi e soci (l’ultimo siparietto è del sempre più languido Sandro Bondi che ieri sera a “Ballarò”, lui ex comunista proletario, esige istericamente gli venga dato del “lei” dai suoi colleghi) aprono molto più in fretta di quanto si potesse immaginare lo scenario del dopo Berlusconi. Da Noemi e da Mills più del cadavere Berlusconi sono paradossalmente destabilizzati gli scrittori di coccodrilli e necrologi, i becchini e i portatori del Viatico, travolti come sono dal precipitare degli eventi. In particolare sono presi in contropiede i figli di quella alleanza che fin dagli anni 1969-70 ha unito tra loro la P2, la mafia, la finanza americana e il Vaticano, alleanza che ha avuto il suo culmine proprio con l’affermazione di Berlusconi.

Già il gioco era stato messo a soqquadro dalla elezione del troppo “abbronzato” e – soprattutto – del troppo poco guerrafondaio Obama e dalla crisi dei castelli di carta della finanza occidentale e di tutte le società off shore che di essa erano insieme la metastasi e l’anima. Ci mancavano Noemi e la dirompente follia di Silvio. Ora P2, mafia, industria del riciclaggio e grossa parte del Vaticano si ritrovano a dovere improvvisare la revisione dei loro piani, con una troppo rapida e imprevista cremazione del cadavere Silvio. Eppure di tutto questo nessuno parla. Perché?

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: