Veronica, Silvio, proverbi e acronimi

“La moglie di Cesare a conferma di ogni sospetto”.

Dunque, grazie alla riconfermata spudoratttezza poitica di Berlusconi, che per l’Europa candida pure veline e attricette, è ora possibile modificare pure i proverbi. Veronica prima denuncia il “ciarpame senza pudore” del marito e poi da questo dissocia sé e i propri figli. L’unico a dolersi del proverbio trasformato è Giulio Cesare: sia pure per interposta invereconda antonomasia, si vede accostato a tanto nulla, a quel “niente” d’umanità, di cui disse in epistola la stessa Veronica. Felici invece i vertici del PD, che finalmente hanno capito la vera forza politica del loro acronimo: Povera Donna!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: